Allenamento solidale per preparare l’Ironman Italy

Lettori: 190

Progetto Iron in vista della gara triathlon di Cervia

Rivoli – Allenarsi per una gara impegnativa coinvolgendo altre persone e prestando attenzione al sociale: è la scelta di Mauro Cennerazzo, che parteciperà all’Ironman Italy di Cervia (Ravenna), in calendario il 26 settembre con una prova triathlon che prevede 3.800 metri a nuoto, 180 chilometri in bici e 42 chilometri di corsa.

Mauro, seguito dal coach Andrea Gabba, si prepara per l’appuntamento di Cervia nuotando in piscina insieme a una squadra di ragazzi diversamente abili di Rivoli e in acque libere con le Dragonesse di Avigliana (associazione di donne operate al seno), pedala accanto a handbiker e ciclisti anziani, corre spingendo un runner 21enne in carrozzina da 4 anni e con la polisportiva dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Torino.

L’iniziativa, denominata «Progetto Iron», ha come obiettivo «invogliare il mondo dello sport amatoriale a scegliere allenamenti solidali per la preparazione alle gare». Mauro, classe 1980, lavora già nel sociale e ha deciso, spiega, di sperimentare «una modalità di allenamento solidale e sociale per preparare una delle gare più individualiste al mondo». Il progetto è descritto nel libro «Più Sport Più Emozioni», scritto insieme a Sergio Poletti e con la prefazione della campionessa paralimpica Patrizia Saccà.

Condividi

Be the first to comment on "Allenamento solidale per preparare l’Ironman Italy"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*