Mostra della Ceramica di Castellamonte, al via la 60esima edizione

Lettori: 160

Da sabato 21 agosto a domenica 12 settembre. Cuore della manifestazione la Rotonda Antonelliana. Omaggi a Renzo Igne e Nicola Mileti. Le creazioni di giovani artisti, il concorso internazionale, la collezione di fischietti di Clizia, le “ceramiche da indossare”

Castellamonte – S’inaugura sabato 21 agosto alle 17 la 60esima Mostra della ceramica di Castellamonte, aperta fino a domenica 12 settembre con ingresso libero (orari: dal martedì al venerdì 17-21, sabato e domenica dalle 10 alle 21).

Il cuore di questa edizione è il «Ritorno alla Rotonda Antonelliana». «Il grande piazzale – spiega la presentazione – circondato dalle imponenti mura della chiesa incompiuta di Alessandro Antonelli, sede storica della Mostra, potrà vedere dopo molti anni un’esposizione con grandi opere in ceramica realizzate principalmente da artisti di Castellamonte e del Canavese, per sostenere e diffondere i loro pregevoli lavori e farli conoscere ad un pubblico sempre più vasto, premiandoli anche per il loro costante legame con la città e il territorio». Di fronte alla Rotonda Antonelliana, sono esposte le tipiche stufe di Castellamonte, mentre nel vicino cortile dell’ex centro anziani l’Associazione degli artisti della ceramica in Castellamonte presenta opere a tema libero.

Una serie di eventi collaterali intende far conoscere la creatività di artisti italiani e stranieri: a Palazzo Botton l’omaggio a Renzo Igne, a vent’anni dalla scomparsa; al Centro congressi «Piero  Martinetti», la mostra permanente delle «ceramiche sonore», la collezione di fischietti in terracotta donati alla città da Clizia (il ceramista Mario Giani), l’omaggio a Nicola Mileti, curatore della mostra di Castellamonte dal 1981 al 2001, e le «ceramiche da indossare», esposizione di gioielli curata da Cna; nelle sale del liceo artistico sono esposte le creazioni di giovani talenti, in collaborazione con l’associazione culturale «Ex-allievi F. Faccio Castellamonte».

Nei giorni festivi e prefestivi è in servizio una navetta per raggiungere i «castelletti», dove si ricava l’argilla rossa di Castellamonte, valorizzati da una mostra di quadri a Sant’Anna Boschi, realizzati dal ceramista e pittore Miro Gianola.

I “castelletti”

«Anche per l’edizione di quest’anno – prosegue le presentazione – sono confermati i siti privati come luogo di confronto e di dialogo fra artisti e cultori dell’arte ceramica, quali il “Centro ceramico museo-fornace Pagliero” di Daniele Chechi in frazione Spineto, il “Cantiere delle Arti”, con creazioni di Sandra Baruzzi e Guglielmo Marthyn, la ditta “La Castellamonte” di Roberto Perino e Silvana Neri, in cui si potranno osservare le varie fasi di produzione delle stufe, le “Ceramiche Castellamonte” con i gioielli in ceramica realizzati da Elisa Giampietro, e le botteghe di tradizione artigiana come “Ceramiche Camerlo” e “Ceramiche Grandinetti”».

Torna, inoltre, il concorso internazionale «Ceramics in love-three», con una selezione di opere prodotte da 110 artisti provenienti da 25 nazioni, in esposizione a Palazzo Botton.

Info 0124.5187216, evento organizzato dal Comune di Castellamonte, curatore Giuseppe Bertero.

Condividi

Be the first to comment on "Mostra della Ceramica di Castellamonte, al via la 60esima edizione"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*