Successo di pubblico per l’astronauta Umberto Guidoni

Umberto Guidoni a VillarbasseUmberto Guidoni all'Auditorium di Villarbasse

Villarbasse – «Quanti anni servono per diventare astronauta?»: la domanda più pragmatica per Umberto Guidoni è arrivata da un bambino seduto in prima fila alla conferenza per celebrare i 25 anni del primo italiano nello spazio. Nell’Auditorium gremito, dinanzi a 150 persone attente, Guidoni ha ripercorso le due missioni spaziali a cui ha partecipato: sullo Space Shuttle  Columbia nel 1996 e a bordo della Stazione Spaziale Internazionale nel 2001. Numerose le curiosità: lo Shuttle è alto come un palazzo di 20 piani e pesa 2 mila tonnellate, per entrare in orbita impiega 8,5 minuti raggiungendo la velocità di 28 mila km/h, mentre il rientro avviene a motori spenti, come un goffo aliante («i piloti dicono che vola come un mattone»).

Umberto Guidoni

Umberto Guidoni

L’astronauta ha raccontato come ci si muove e si mangia in assenza di gravità, la preparazione fisica necessaria, come si vede la Terra dallo spazio, mostrando una ripresa notturna in volo sopra l’Italia, tra le città illuminate («chissà qual è Villarbasse?»). Ha parlato di futuro, con il ritorno dell’uomo sulla Luna dopo 50 anni e l’ambizione di raggiungere Marte, con un viaggio lungo 2 anni e molti problemi da superare.

La mostra a Palazzo Mistrot

Cose Che Succedono. Giornale online in abbonamento

Be the first to comment on "Successo di pubblico per l’astronauta Umberto Guidoni"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Privacy Preference Center

Necessary

Cookie necessari al regolare funzionamento del sito

CONSENT, gdpr[consent_types], NID, WLM_TEST_COOKIE, wlm_user_sequential, worpress_test_cookie, wp_settings-1, wp_settings-time-1

Advertising

Analytics

Cookie di analisi sull'utilizzo del sito

_ga, _gid

Other