Istituto musicale, l’apparente serenità nasconde i dubbi sul futuro

Rivoli – Sì è svolto oggi all’Istituto Musicale l’incontro a chiusura della stagione Rivolimusica 2016/2017. Il direttore artistico Andrea Maggiora ha riepilogato con orgoglio i numeri di quest’anno con 30 concerti, 6mila spettatori, i programmi didattici che hanno coinvolto 850 studenti con «Di che musica 6», al Castello di Rivoli, e «Officina Musicale», inserito in «alternanza scuola/lavoro» al liceo Darwin, ha rimarcato il dato dei 20mila euro versati dal Comune a fronte di altri 116mila arrivati da «contribuzioni esterne» a sostegno del progetto, e ha messo sul piatto 80mila euro già stanziati dalla Compagnia di San Paolo per la prossima stagione.

Andrea Alberghina, presidente dell’istituto, ha invece rivendicato le 14 riunioni del consiglio di amministrazione, con l’approvazione di 27 delibere, e la volontà di organizzare alcuni eventi questa estate nel parco. Soddisfazione è stata espressa da Laura Ghersi, assessora alla Cultura del Comune, per questa «eccellenza della città».

 

I dubbi riguardano il futuro. L’ipotesi di una fondazione

Cose Che Succedono - Abbonamento

Tutta la vicenda dello scorso anno

 

Be the first to comment on "Istituto musicale, l’apparente serenità nasconde i dubbi sul futuro"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Utilizziamo esclusivamente cookie tecnici per la gestione del servizio. Navigando nel sito acconsenti ad archiviare tali cookie. Leggi | Chiudi