Parientes, tra jazz e tango l’incontro musicale tra Italia e Argentina

Lettori: 43

Peppe Servillo, Javier Girotto e Natalio Mangalavite in concerto ad Avigliana

Avigliana – Sabato 14 dicembre alle 21 al Teatro Eugenio Fassino di Avigliana (via IV Novembre, 19) va in scena lo spettacolo «Parientes. Napoli-Buenos Aires: quando Italia e Argentina diventano una cosa sola». Biglietto 12 euro, info 011.9564408.

Peppe Servillo, nato a Caserta, fondatore, cantante e autore dei testi degli Avion Travel, dà voce alle musiche dei due argentini dalla vocazione jazz, Javier Girotto, virtuoso sassofonista-compositore in Italia dal 1990 (dello scorso febbraio la rivisitazione del «Tango Nuevo» di Astor Piazzolla e Gerry Mulligan, «Tango Nuevo Revisited»), e Natalio Mangalavite, da quasi vent’anni in Europa (15 da turnista di Ornella Vanoni) tra jazz, pop e world music.

«Parientes», brano che dà il nome all’album edito dal trio Servillo-Girotto-Mangalavite (Sud Music, 2015), intende dar voce a quell’«Europa delle culture popolari» che è il Sudamerica, dove si intrecciano, oltre alla tradizione (musicale, teatrale, letteraria) italiana e argentina, anche quella spagnola, francese e tedesca. Una lente, in «Parientes», racconta di un popolo migrante in particolare, quello italiano con i suoi diversi e ripetuti esodi verso l’Argentina sin da fine Ottocento, “napolitanos” in testa: dalla lingua alla gastronomia, dalle arti agli stili di vita, argentini e Tanos (in gergo) vicendevolmente si influenzano e si arricchiscono, integrandosi gli uni con gli altri.

«Il risultato – sottolineano gli organizzatori – è uno spettacolo che fonde generi e linguaggi di per se già molto simili, dove sullo sfondo di ritmi e strumenti jazz l’Argentina di Girotto e Mangalavite  fa capolino in modo diretto anche tramite l’uso della lingua madre, e tra una milonga, un tango, una cumbia emergono avventure d’amore, ricordi, intrecci sentimentali, fatiche quotidiane e voglia di riscatto, di legalità e delinquenza, e, perché no, di tradizioni culinarie da esportare e mantenere come tratto imprescindibile e distintivo di una comunità». 

Condividi

Be the first to comment on "Parientes, tra jazz e tango l’incontro musicale tra Italia e Argentina"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*