Apre al pubblico Villa Cerruti, scrigno sulla collina di Rivoli

Lettori: 7.972

Presenti trecento opere raccolte dal collezionista torinese

Rivoli – Apre domani, sabato 4 maggio, il secondo polo museale del Castello di Rivoli, la Collezione Cerruti ospitata nella villa del collezionista Francesco Federico Cerruti, a poca distanza dalla sede del museo di arte contemporanea; l’allestimento ha richiesto oltre un anno di lavori, per adattare l’edificio alle esigenze del percorso museale (qui l’articolo sul progetto).

«La Collezione Cerruti – spiega la presentazione – è una collezione privata di altissimo pregio che include quasi trecento opere scultoree e pittoriche che spaziano dal medioevo al contemporaneo, con libri antichi, legature, fondi d’oro, e più di trecento mobili e arredi tra i quali tappeti e scrittoi di celebri ebanisti. Capolavori che vanno dalle opere di Segno di Bonaventura, Bernardo Daddi e Pontormo a quelle di Renoir, Modigliani, Kandinsky, Klee, Boccioni, Balla e Magritte, per arrivare a Bacon, Burri, Warhol, De Dominicis e Paolini».

La collezione, iniziata a metà degli anni Sessanta, è il frutto della vita discreta e riservata di Francesco Federico Cerruti, imprenditore e collezionista scomparso nel 2015 all’età di 93 anni. «Il Castello di Rivoli – sottolinea la direzione – grazie ad un accordo firmato nel luglio 2017 con la Fondazione Francesco Federico Cerruti, è il primo museo d’arte contemporanea al mondo a includere nelle sue collezioni, una collezione enciclopedica del passato. L’intenzione è di creare un modello nuovo di museo d’arte in cui l’arte del passato è osservata da prospettive contemporanee innescando un dialogo unico tra collezioni, tra artisti d’oggi e i capolavori del passato».

La Villa Cerruti è aperta al pubblico da giovedì a domenica, esclusivamente con visita guidata per gruppi di massimo 12 persone, a partire dai 14 anni. Il giovedì e venerdì è possibile visitare Villa Cerruti in base a cinque tour organizzati al giorno, con partenza dal Castello di Rivoli dalle 10 alle 17 con orari fissi (10.15 -11.45 – 13.15 -14.45 – 16.15); sabato, domenica e festivi è previsto un tour aggiuntivo alle 17.45 sempre con partenza dal piazzale del castello.

Il costo del biglietto è di 26,50 euro; in base alla disponibilità dei posti, hanno diritto ad entrare gratuitamente il terzo sabato del mese i rivolesi e il terzo venerdì del mese i cittadini dell’area metropolitana torinese. Si consiglia di acquistare in anticipo i biglietti per Villa Cerruti, visto l’accesso limitato, direttamente sul sito del Castello di Rivoli.

Be the first to comment on "Apre al pubblico Villa Cerruti, scrigno sulla collina di Rivoli"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*