L’Accademia dei Folli porta in scena il mito di Bruce Springsteen

Lettori: 190

A Pinerolo martedì 25 agosto un “ritratto in bilico tra musica e teatro”

Pinerolo – La musica e la storia di Bruce Springsteen sono protagoniste martedì 25 agosto a Pinerolo; alle 21 l’Accademia dei Folli sale sul palco del Teatro Sociale (piazza Vittorio Veneto 24) con «Growin’up», un «ritratto in bilico tra musica e teatro del cantautore e rocker americano a partire dagli albori della sua carriera, quando ancora nessuno lo chiamava The Boss».

Sottolinea la presentazione: «Scritto da Emiliano Poddi, diretto e interpretato da Carlo Roncaglia, Growin’up è la storia dell’inizio del mito di un cantante che ancora oggi, dopo oltre 45 anni di carriera, riempie gli stadi di tutto il mondo. Parlare di Springsteen significa raccontare il mito di uno sfuggente american dream; la libertà delle highways contrapposta all’oscurità delle strade di periferia, dove giovani amanti si fanno promesse di una vita migliore; la dura esistenza dei lavoratori e dei disoccupati; la ricerca perenne di una promised land».

Carlo Roncaglia è accompagnato sul palco da Max Altieri alla chitarra, Enrico De Lotto al basso, Paolo Demontis all’armonica e Matteo Pagliardi alla batteria.

Biglietti da 10 a 22 euro, info 370.3259263.

Condividi

Be the first to comment on "L’Accademia dei Folli porta in scena il mito di Bruce Springsteen"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*